Scat Plaza
Gli Scat Plaza sono una delle più giovani e rare realtà funk dello stivale. Nascono nel 2011 in toscana e in pochissimo tempo formano un curriculum di tutto rispetto con oltre 50 date all'attivo soltanto nel primo anno di attività. Uno spettacolo a 360° curato in ogni dettaglio che va a miscelare il funk all' hip hop, al pop al reggae al soul e a tutto ciò che riesce a far ballare. Un vero e proprio show mirato al coinvolgimento del pubblico con il frontman Ciona Zend e alle numerose gag di mr. Cola, Smoky e Alfo.

Nell'anno 2012/2013 si impongono sul territorio come migliore proposta funk italiana. Nel 2013 partecipano a numerosi festival sparsi per il territorio e non, primo su tutti il Soul Side Festival di Pontaserchio (PI) il più grande festival della black music italiana. Nello stage insieme a Dinamitri Jazz Folklore, Sonalastrana e The Brother Green.
Importanti le aperture ai nomi di spicco dell'underground, tra cui i Quartiere Coffee e Khorakhanè al Parco di Pietra di Roselle (GR) e Castiglion D'orcia (SI) al Drunkerfest (palco che ha ospitato Meganoidi e Matrioska).
Numerose esibizioni nel territorio partenopea e dintorni. Lo storico Rock Cafè, il Riella Live Club ma soprattutto la Feltrinelli di Napoli.

Nel Marzo 2013 registrano per Casa Lavica Living and Recording Studio di Napoli la live session "Tutti Santi".
In questo periodo vengono notati da Salvatore Manzi, produttore e fondatore della etichetta indipendente "La Carestia" con il quale nasce una collaborazione che li vedrà impegnati nel settembre 2013 per la registrazione del loro primo EP+Videoclip con l'uscita prevista per il 06 febbraio 2014.