Il Sogno di Ilse
Il Sogno di Ilse è un percorso artistico -musicale, visivo, emotivo e introspettivo- nato nell'ottobre del 2011. Esattamente questo: un percorso, alla sua prima aurora, quel che il suo stesso nome, nel suo nucleo simbolico, intende suggerire. Un sogno, quindi, la panacea di sensazioni e suoni -e di silenzi-, il dipinto e la colonna sonora di tutta una vita, e non di una soltanto; del vibrare, anzi, di tutte le vite, le idee, di tutti gli interpreti, i corpi e le anime che al sogno -a questo sogno, che è il nostro, e quello di Ilse- hanno dato vita. E' quel che accade a riunirsi, a chiudere gli occhi sulle immagini, sulle dimensioni cromatiche, sulle allucinazioni, sulle storie e sulle emozioni, quello che accade a lasciare che quel che appare, quel che si sogna, possa essere...quel che accade, con e nella musica, a trascendere i confini...

Un percorso non circoscrivibile entro i limiti di un campo espressivo o di un genere specifico: un percorso che attraverso i colori, i suoni, le parole, si spinge dal rock alla poesia per percprrere una strada, al tempo la più misteriosa e la più usuale tra gli uomini, quella del sogno, delle maschere, delle luci e delle tenebre...
Ilse, nostra ispirazione, è la protagonista di un opera incompiuta del Maestro Pirandello "I Giganti della Montagna". Lei, ci accompagnerà attraverso un mondo incantato, fatto di sogni e apparizioni, tra maghi, sognatori e semplici teatranti, un mondo dove l'arte e la vita si fondono, per dar luogo ad una prospettiva nuova e senza limiti, tesa alla scoperta di tutto il possibile e perchè no...l'impossibile...

Un invito ad ascoltare il richiamo di terre perdute, di giardini estetici senza vincoli di senso, di case incantate, dove, quando si è folli, e quando si è vivi, tutto può essere possibile...

Nel tenue barlume del suono, e delle lune "come agli orgli della vita, che, a comando, si distaccano; entra l'invisibile, vaporano i fantasmi. E' cosa naturale. Avviene ciò che di solito nel sogno. I sogni, la musica, la preghiera, l'amore...tutto l'infinito che è negli uomini, lo troverete dentro, e intorno, a questa villa".